Made in Steel: tempo di bilanci

È passato poco più di un mese da Made in Steel, tempo di bilanci con la mente lucida e lo sguardo ai mesi che ci aspettano.

Quest’anno l’evento dedicato alla filiera siderurgica ha battuto ogni record: l’aumento della superficie espositiva e della partecipazione di visitatori rispetto all’edizione precedente, la forte presenza di espositori internazionali hanno fatto della settima edizione di Made in Steel un luogo di incontro imprescindibile per tutto il settore. Le discussioni e gli scambi tra i relatori sul palco delle conferenze e degli eventi che hanno animato la fiera, poi, hanno rappresentato uno stimolo inaggirabile a riflettere sul futuro del mondo siderurgico.

MADEINSTEEL2017_FILN1119

Per quanto ci riguarda, l’edizione di quest’anno della Conference&Exhibition ha rappresentato un momento importante della nostra definizione strategica: nel 2015 avevamo condiviso con i nostri visitatori il passaggio alla commercializzazione di tubi per impiego strutturale e la scelta di rivolgere la nostra attenzione soprattutto agli end-user. La fiera di quest’anno ci ha invece permesso di consolidare un duplice messaggio già annunciato nel 2016 a Tube&Wire: rafforzata l’attenzione al mercato degli end-user, ci siamo concentrati sulla comunicazione del percorso di internazionalizzazione. Insieme al processo di digitalizzazione del nostro magazzino, la scelta di puntare sul mercato internazionale rappresenta una delle leve fondamentali attraverso le quali abbiamo risposto alla sfida dell’innovazione.

In questo senso Made in Steel è stata un successo: ha rafforzato i contatti che già avevamo e ci ha permesso di ritrovarli tutti insieme nel contesto di un evento interamente dedicato all’acciaio e alla filiera siderurgica nelle sue molte sfumature. Ha consentito, inoltre, l’incontro di nuovi interlocutori, italiani e stranieri, buyer e aziende: con tutte queste persone, vecchi e nuovi contatti, abbiamo condiviso interessi e business, ma, soprattutto, la passione per il mondo dell’acciaio e l’universo siderurgico.

 

vari 259

Così, è con la fiducia e l’energia raccolte negli incontri durante i tre giorni passati a FieraMilano Rho, che guardiamo ai mesi estivi e alla seconda metà del 2017 rinnovando il nostro impegno a soddisfare le richieste e le esigenze dei clienti, sempre più internazionali, con la solita passione per i prodotti di qualità.

“Made in Steel, visti i riscontri ricevuti dai nostri clienti e visitatori,  è stata l’occasione per prendere consapevolezza di quanto di buono abbiamo fatto, ma è solo il punto di partenza, per affrontare nuove sfide future, più forti di prima” commenta Giorgio Maschietto, Direttore Generale dell’azienda dal 2013. “Negli ultimi anni l’azienda è cresciuta molto, non solo in termini di fatturato ma anche nella tipologia e qualità della clientela, questo è uno stimolo per consolidare il know-how e il servizio verso il nostro mercato.”

Un commento su “Made in Steel: tempo di bilanci

Rispondi