Quando Franco Morandi, secondogenito di Vittorio, decise di intraprendere una strada diversa dalla vita d’impresa, conobbe negli anni novanta don Piero Verzelletti. Insieme, accomunati da una ricerca della verità e generosi verso l’Altro, diedero vita a una realtà sensibile ai bisogni della tossicodipendenza attraverso l’accoglienza dei giovani.

Dopo una tragedia in montagna che vide Franco spegnersi a soli 34 anni, il padre decise di continuare il suo sogno costituendo l’Associazione Amici del Calabrone Onlus, con l’obiettivo di sostenere anche economicamente la Cooperativa di Don Piero. Un sogno che è tuttora condiviso anche all’interno dell’azienda, che ha potuto fare impresa conciliando il profitto con una sensibilità verso la comunità e i suoi bisogni.

www.ilcalabrone.org

Amici del Calabrone Onlus